Storia

DAL 1932 AL 1950

Il 4 ottobre del 1932 si costituì il sottogruppo arbitri di Sondrio alla dipendenze della sezione di Lecco, nacque così la sezione AIA di Sondrio. L’istituzione ufficiale di Sezione arrivò però solo nel dopoguerra e la sede fu istituita in Piazzale Bertacchi. I primi due Presidenti di Sezione furono Bracchi e Ferruggia.

DAL 1950 AL 2000

Il decennio dal 1950 al 1960 rappresentò un periodo estremamente prolifico in quantità di numeri di associati, infatti, si incrementò l’organico di circa una ventina di unità.

Dal 1962 fino al 1966 la guida della sezione passò a Cesidio Lombardi, già presidente del CONI della provincia di Sondrio. A Lombardi si è avvicendato Luigi Fantò. In seguito, precisamente nel 1972, fu eletto Luciano Ferrandini già arbitro della sezione. Nel 1977 la presidenza della sezione passò a Michele Servello. Dal 1978 si insediò Cornaggia fino al 1987. Dal 1988 al 1992 è stato eletto Ezio Simonelli.

I primi risultati di rilievo a livello nazionale arrivarono verso gli anni 70 con Giovanni Bettini alla CASP (commissione arbitri semi professionisti), dal 77 al 80 Ezio Simonelli sempre alla CASP e dal 80 al 83 Salvatore Bennici in CAN D. Negli anni 80 con Paolo Caputo come assistente in Can C, Guido Bongiolatti che diresse alcune gare presso la CAI e Gianfranco Colzani. Negli anni 90 la sezione di Sondrio lancia nella CAN D come assistenti i colleghi Giovanni Faretra e Saverio Trabucchi.

Nel 1993 la presidenza passò da Guido Bongiolatti a Gianfranco Colzani. Da non dimenticare le numerose stagioni nella massima serie del calcio a 5 nazionale di Pierantonio Ruffoni.

DAL 2000 AD OGGI

Dopo due mandati consecutivi di Gianfranco Colzani, la presidenza passa nelle mani dell’attuale presidente Simone Spandrio.

La sezione di Sondrio ad oggi vanta due associati che militano nelle categorie profesionistiche, Lorenzo Ferrandini assistente in CAN A e B e Gianluca Di Nobile assistente in CAN Pro. Da non dimenticare Pierantonio Ruffoni in qualità di osservatore nazionale per il calcio a 5, Giorgio D’Agostino nella massima serie nazionale di calcio a 5, il neoimmesso Matteo Zizza e Massimo Bongio come assistente in CAN D.